15 giugno 1990: 1° Palio de “La Marciliana”

Il 15 giugno del 1990 veniva organizzato per la prima volta lungo il Corso del Popolo il Palio de “La Marciliana”, la rievocazione storica della cosiddetta Guerra di Chioggia, che vide opposte Genova e Venezia nel 1379. L’idea nasce all’interno dell’Apt dove, con l’abile regia di Sandro Nordio, si pensa ad una cosa mai vista prima a Chioggia, ovvero far ritornare per tre giorni la città agli usi ed ai costumi del medioevo.

Si pensa dunque ad un palio, come accade in molte altre città italiane a vocazione strettamente medioevale. Chioggia è divisa in rioni che, per l’occasione, diventano contrade. Sono cinque in tutto: San Giacomo, Sant’Andrea, San Martino, San Michele e Montalbano. Ci sarebbe pure la contrada di Santa Maria che però poi non avrà un proseguo.

Per scegliere il nome si pensa alla tipica barca da trasporto in voga all’epoca della Guerra di Chioggia: la Marciliana. Il lavoro però da fare è enorme. Ci sono le rievocazioni storiche, con le battaglie lungo le calli di Chioggia, la presa della città da parte dei genovesi e la liberazione veneziana. Ma soprattutto bisogna convincere le contrade a crearsi una “squadra”, a mettere in strada figuranti in abito d’epoca e ricostruire alcuni spaccati della vita medioevale, come le botteghe artigianali o la vendita del sale.

La proposta è accolta da tutti con grande entusiasmo. Le contrade si adoperano per mettere in scena il meglio. Vengono cuciti i primi abiti, ricostruiti i primi attrezzi e vi è una partecipazione collettiva straordinaria. La gente che prima si avvicina al palio con scetticismo capisce che si tratta di un modo nuovo di vivere Chioggia, un nuovo modo per attirare turisti e appassionati d’arte medioevale.

Bisogna anche organizzare le gare ed in origine si pensò a diverse discipline: il tiro con l’arco, l’alzata del remo e la corsa lungo il Corso del Popolo che scatenava un tifo quasi da stadio. Con il passare delle edizioni si decise che il palio sarebbe stato assegnato dalla gara delle balestre grandi che si svolge la domenica in campo del Duomo e che viene ripresa in diretta dalle telecamere di Rai 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.