23 febbraio 1997: in 4000 all’Appiani per la finale di coppa

23 febbraio 1997: il rinato Chioggia Sottomarina, che sta risalendo la china dopo essere precipitato fino alla Prima Categoria, arriva alla finale regionale della Coppa Italia riservata all’Eccellenza ed alla Promozione. I granata del presidente Gianni Pagan e del tecnico Gimmi Rossetti, stanno dominando il proprio campionato di Promozione e si qualificano per la finale dopo aver eliminato anche squadre di categoria superiore.

La finale si gioca a Padova, nel vecchio stadio “Appiani” e l’avversario è il Bassano che sta vincendo il campionato di Eccellenza. Ma ciò che rende speciale questa partita è il flusso di gente che si muove da Chioggia per assistere all’evento. Un vero e proprio esodo di massa porta 4000 chioggiotti sugli spalti del vetusto impianto patavino, un’affluenza talmente imprevista che ad un certo punto finiscono persino i biglietti e gli organizzatori devono aprire una curva che doveva rimanere chiusa.

La partita è molto equilibrata. Il Chioggia Sottomarina tiene botta nonostante la qualità tecnica del Bassano sia di ben altra categoria. Non ci sono grosse emozioni fino al 19′ della ripresa quando Luca Boscolo dalla distanza fa partire un fendente che si insacca all’incrocio dei pali e manda in visibilio il popolo granata. Il Bassano però non ci sta e attacca, ma il Chioggia Sottomarina si difende bene, con le unghie, fino al 42′ quando, sugli sviluppi di un corner, sbuca Crestano sul secondo palo che pareggia.

Si va dunque ai supplementari e mentre su Padova stanno calando le tenebre, a 10′ dal termine, il Chioggia Sottomarina usufruisce di un calcio di punizione dal limite. Tutti si aspettano Cominato, il super specialista ed invece calcia, rasoterra e forte Davide Bellemo: la palla buca la barriera e gonfia la rete per il 2-1 finale che manda in estasi i 4000 tifosi chioggiotti che tornano in città cantando, ballando e con una…coppa in più.

(Nella foto il Chioggia Sottomarina nella finale dell’Appiani: in piedi da sinistra Bellemo, Vianello, Nordio, Marchesan, Luca Boscolo, Italia; accosciati Ramon, Ghezzo, Bernardi, De Antoni, Cominato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.