Aggiornato il piano comunale di protezione civile

E’ stato licenziato ieri dalla Giunta Comunale il nuovo piano comunale di protezione civile per fronteggiare le situazioni di emergenza nel territorio clodiense, che adesso dovrà passare al vaglio del Consiglio Comunale per la sua approvazione.

«L’aggiornamento del Piano attualmente in vigore, risalente al 2010, si è reso necessario con  l’entrata in vigore delle nuove normative di settore e dall’evoluzione del contesto – spiega l’assessore  con delega alla Protezione Civile Genny Cavazzana – il nuovo strumento illustra in modo puntuale i  rischi attesi sul nostro territorio e definisce le procedure operative che Il Sindaco, in qualità di  autorità locale di Protezione Civile, attiverà per la gestione delle emergenze e il coordinamento degli  interventi di soccorso alla popolazione fino al ripristino delle condizioni di normalità. È un  documento fondamentale, approfondito e dinamico, che verrà aggiornato ogni sei mesi e revisionato  completamente ogni due anni». 

La redazione del Piano, affidata al pianificatore territoriale dottor Roberto Cazziola, coadiuvato dal geologo dottor Giovanni che si sono avvalsi del  supporto del Settore Sicurezza del Comune, è stata scandita in varie fasi: dalla raccolta e verifica dei  dati territoriali (amministrativi, di contesto, demografici, fisico-ambientali, socio-economici), alla  schedatura degli elementi strategici e rilevanti, per proseguire con la verifica e definizione degli  scenari di rischio (mappatura pericolosità, vulnerabilità ed individuazione degli elementi esposti), la successiva definizione del modello organizzativo (in tempo di pace e in emergenza), nonché la  schedatura e dislocazione geografica delle risorse disponibili. Si è giunti infine alla definizione dei  modelli d’intervento, ossia l’insieme delle procedure operative per ciascuna tipologia di rischio  individuata. 

Il Piano è composto da 140 pagine di relazione tecnica, 11 allegati, fra cui 19 tavole cartografiche. «A seguito dell’approvazione in Consiglio Comunale il Piano sarà trasmesso a Regione, Città  Metropolitana, Prefettura e sarà pubblicato dal Comune di Chioggia sul proprio sito istituzionale per  essere immediatamente consultabile – continua l’Assessore Cavazzana – una fase successiva sarà  un’informativa alla cittadinanza e la formazione dei volontari di protezione civile. Non appena la  situazione sanitaria lo consentirà, una presentazione pubblica. Per rendere efficaci i contenuti del  Piano, verranno inoltre programmati specifici eventi di informazione, periodiche esercitazioni, anche  attraverso simulazioni nelle scuole da parte dei volontari». 

(Nella foto: un’auto della Protezione Civile e l’assessora Genny Cavazzana)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *