Al Porto di Chioggia ci si prepara per riprendere la campagna vaccinale

Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, vuole chiudere la partita della somministrazione dei vaccini per le persone di età over 80, completando almeno la 1° dose entro domenica 18 Aprile, motivo per cui sono state riaperte le agende solo per ultra80enni nel sito della Regione Veneto.

Il sistema è sempre quello: inserendo il codice fiscale sul portale questo riconosce l’appartenenza alla coorte dell’età >=80aa, poi si può scegliere tra le sedi e le date disponibili e la fascia oraria che si preferisce. A questo punto il sistema chiede nome, cognome, telefono cellulare, email, e data di nascita dell’interessato. Una volta confermato il tutto arriverà una duplice conferma sia come SMS, sia come e-mail dell’appuntamento preso.

La richiesta si può effettuare anche in farmacia o chiamare il numero dal sito. Per le persone che non possono recarsi al Porto di Chioggia, è prevista la vaccinazione a domicilio, che ha dei tempi più lunghi, ed il riferimento in questo caso è il Medico di Medicina Generale.

In questi giorni, nella sede dove vengono somministrati i Vaccini, presso il Porto di Chioggia, si stanno meticolosamente rendendo più accoglienti gli spazi lavorando per la cittadinanza, anche se non si sta attualmente vaccinando, preparandosi al meglio per quando ripartiranno giovedì con la somministrazione dei vaccini. Solitamente in un’ora vengono circa vaccinate 50 persone, ci viene riferito da fonti interne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *