Alessandro Scarpa nuovo presidente del Lions Club

Le riunioni in presenza del Lions Club Chioggia Sottomarina, a causa di questa triste situazione, sono state interrotte dal febbraio 2020 ma l’attività non si è mai fermata. Le riunioni si sono tenute nella piattaforma Zoom e la frequenza dei Soci si è attestata attorno al 75% . Anche i Service non sono stati tralasciati e la speranza è che presto si torni “ a veder le stelle”, ad incontrarci con relatori per trattare argomenti di alto valore culturale e sociale.

Proprio in Webinar la scorsa settimana si è svolta un’Assemblea dei Soci per ratificare l’elezione del Presidente e del Direttivo per l’anno sociale 2021/22. Infatti a causa della pandemia c’era stata una prorogatio del Presidente Luigi Ranzato per l’anno 2020/21. Ora si prepara a sostituirlo nel ruolo di Presidente Alessandro Scarpa. Il Consiglio Direttivo sarà così composto: Past President Luigi Ranzato, Vice presidente Silvia Vianello, segretario Alessandro Vianello, cerimoniere Bruno Crocco, tesoriere Laura Morelli, censore Nica Becciu, consiglieri Lucio Cavallarin e Gianpaolo Beretta, Rit Carlo Alberto Tesserin.

Alessandro Scarpa è avvocato e dirigente dell’Azienda ULSS n. 3 Serenissima, già vicesegretario comunale di enti locali. Nel Lions è Officer distrettuale per il service “Un calcio al bullismo ed al cyberbullismo”, e negli ultimi anni su questi temi è stato direttamente impegnato nelle scuole di Chioggia. Nel ringraziare i Soci per la fiducia accordatagli, Scarpa ha manifestato alcuni obiettivi che intende raggiungere: “Il service è il caposaldo della nostra Associazione e oggi rappresenta chi siamo e quello che facciamo meglio”, egli ha sostenuto nella serata della sua elezione, “quindi ci occuperemo ancora di Cyberbullismo, visto il successo degli anni precedenti, continueremo a seguire il Progetto Martina, con l’obiettivo di dare ai giovani una adeguata informazione sulla prevenzione dei tumori, educandoli a considerare la vita un bene prezioso e a sentirsi impegnati personalmente nella difesa della stessa, continuerò ad occuparmi del Pianeta Giovani e saremo impegnati sulle tematiche ambientali (progetto Ambiente e riqualificazione della Riva Vena), in continuità degli anni precedenti. Guardiamo al futuro, partendo dai straordinari tempi che stiamo vivendo”.

Ha concluso in questo modo con la speranza e l’auspicio di tornare alle riunioni in presenza, all’aperto, magari anticipando l’attività già nei prossimi mesi estivi.

Giacinto Pesce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *