Anche Chioggia ha ricordato le vittime del covid

18 marzo 2021, in tutta Italia si ricordano, per la prima volta, le oltre 100.000 persone che sono decedute a causa del coronavirus che, poco più di un anno fa, è entrato prepotentemente nelle nostre vite, cambiandole forse per sempre. Il Governo italiano ha voluto istituire la Prima Giornata Nazionale in ricordo delle vittime del covid, nel giorno in cui, un anno fa, i camion dell’esercito trasportarono verso i crematori centinaia di bare dagli ospedali di Bergamo.

Anche Chioggia ha voluto ricordare i propri cittadini che sono caduti a causa della pandemia. Il sindaco Alessandro Ferro ha osservato un minuto di silenzio, in piazzetta XX Settembre, di fronte alla bandiera a mezz’asta dello stendardo.

“Sono 137 – ha detto il Sindaco – i nostri concittadini che sono mancati in questo ultimo anno, a causa del virus. Dietro a questo numero, ci sono intere famiglie, parenti e amici che stanno cercando di colmare il vuoto di queste perdite dolorose e, spesso, così improvvise. Il mio pensiero va a tutti loro: dal lutto dobbiamo tratte la forza di guardare avanti con umiltà, impegno e speranza. Dal Covid dobbiamo guarire, proteggerci, per ripartire”.

Bandiere a mezz’asta anche al Mercato Ittico, il simbolo economico e produttivo della città. “E’ stato un anno horribilis per l’occidente – dice il direttore del mercato Emanuele Mazzaro – e ci troviamo a ricordare le migliaia di vittime della pandemia proprio nel bel mezzo della seconda ondata. E’ stato un anno durissimo in cui siamo riusciti a tenere il mercato sempre aperto pur nell’ossequioso rispetto delle norme di prevenzione e a superare il traguardo del nostro 60° anniversario dalla fondazione. Il Mercato Ittico rappresenta l’anima di Chioggia che ha vissuto con angoscia e dolore l’enorme crisi sanitaria che ha colpito duramente anche in questi territorio. Anche noi abbiamo perso amici e conoscenti e stimati professionisti come Paolo Ardizzon e Sergio De Antoni e nel loro ricordo vogliamo tenere duro e andare avanti”.

(Nella foto: il sindaco Ferro in piazza a Chioggia e le bandiere a mezz’asta del Mercato Ittico)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *