Armelao torna soddisfatto da Roma: Entro marzo via ai lavori sulle conche di navigazione

Il sindaco di Chioggia, Mauro Armelao, torna da Roma, dove ha incontrato al Ministero delle Infrastrutture, la dottoressa Ilaria Bramezza, capo dipartimento per le opere pubbliche, alla quale è stato consegnato il dossier preparato e sottoscritto dal mondo unito della pesca chioggiotta e controfirmato dallo stesso sindaco”.

“E’ stato un incontro positivo sotto tutti i punti di vista ed ho trovato nella dottoressa Bramezza non solo competenza e massima collaborazione, ma anche una sensibilità unica nei confronti dei pescatori di Chioggia”. Il sindaco ha quindi consegnato il documento informando la dottoressa Bramezza che la priorità della città e dei pescatori è il completamento delle conche di navigazione e di un porto rifugio.

“Nei primi giorni di dicembre – prosegue Armelao – incontrerò anche la commissaria per il Mose, la dottoressa Elisabetta Spitz, a Venezia e successivamente parteciperò ad un comitato tecnico insieme a sindaci, tecnici, provveditorato e ministero e porterò anche su questo tavolo le richieste dei nostri pescatori”.

Dall’incontro di Roma arrivano comunque buone notizie proprio sulle conche di navigazione, cruccio della marineria clodiense. “Dal mese di febbraio o marzo – precisa il sindaco – ripartiranno con ogni probabilità i lavori di completamento del Mose e la parola d’ordine per la nostra città sarà quella di partire proprio dalle conche di navigazione e dal porto rifugio, per dare ai nostri pescatori le garanzie di poter lavorare in tutta sicurezza. Ho trovato comunque la massima volontà di fare squadra assieme al ministero ed è per questo che mi sento estremamente soddisfatto ed ottimista dopo l’incontro di Roma. A dicembre potrò avere qualche rassicurazione in più, anche a seguito delle richieste dei pescatori che saranno analizzate per quanto di competenza dal MIMS”.

FORTE SAN FELICE. Dopo il MIT, il sindaco Amelao ha fatto visita anche al Ministero della Difesa, dove ha incontrato i vertici della task forse per la valorizzazione degli immobili per la riqualificazione del Forte di San Felice. “Prossimamente – dice ancora il sindaco – verrà messa in calendario una riunione tecnica per definire le prossime attività da mettere in campo per tutta l’area del forte, zona che merita di essere valorizzata affinché diventi finalmente patrimonio della città e di quanti vorranno visitarla”.

(Nella foto: il sindaco Mauro Armelao con la dottoressa Ilaria Bramezza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.