Autorizzati i viaggi all’estero: ecco le mete consentite

Il Ministero dell’Interno ha risposto positivamente ad una richiesta rivolta da ASTOI Confindustria Viaggi, sulla possibilità di consentire allo spostamento di viaggiatori che intendano recarsi in un Paese estero aperto e “fruibile” per turismo.

La nota del Viminale ha chiarito spiegando che “sono giustificati gli spostamenti finalizzati a raggiungere il luogo di partenza di questo tipo di viaggi che, in quanto generalmente consentiti, non possono subire compressioni o limitazioni al proprio svolgimento” purché le persone siano “muniti di autocertificazione“.

Critica Federalberghi: “Gli alberghi e tutto il sistema dell’ospitalità italiana sono fermi da mesi, a causa del divieto di spostarsi da una regione all’altra. Non comprendiamo come sia possibile autorizzare i viaggi oltre confine e invece impedire quelli in Italia“.

ASTOI ha pertanto ottenuto dal Ministero dell’Interno la conferma che tali spostamenti sono possibili anche nelle zone soggette a limitazioni per raggiungere l’aeroporto e imbarcarsi per queste destinazioni ( vedi comunicato stampa).

Ma non tutte le mete sono consentite. Questi i Paesi in cui è possibile andare per turismo, senza necessità di altra motivazione, nei giorni precedenti a Pasqua e Pasquetta: Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.