Case sul Lusenzo, approvata la delibera: 12 famiglie pronte al rogito

Altro passo importante per risolvere l’annosa questione della case sulla riva del Lusenzo. In Consiglio Comunale è stata approvata la delibera che potrebbe portare in tempi brevi 12 famiglie davanti al notaio per entrare finalmente e definitivamente in possesso della proprietà delle proprie abitazioni.

Soddisfatto l’ex vice sindaco e assessore al demanio Marco Veronese, del Movimento 5 Stelle, che durante la scorsa amministrazione aveva seguito personalmente, con il supporto dei residenti della zona di Sottomarina interessata, la vicenda. «Finalmente è stata data una risposta a 12 famiglie che potranno così andare dal notaio per entrare in piena proprietà dell’abitazione in cui vivono. Del resto tutto il Parlamento aveva votato la legge promossa dalla senatrice Laura Bottici del M5S, a coronamento di un percorso lungo, che ha visto prima presentare un emendamento e poi un disegno di legge compiuto».

Veronese ringrazia la pazienza dei residenti, in particolare della dottoressa Simonetta Boscolo e dell’ingegner Pierpaolo Marchesi, oltre al funzionario dell’ufficio del demanio, ora in pensione, Ennio Zambon. «Siamo andati tante volte a Roma – ricorda l’ex vicesindaco – ai Ministeri, per sbloccare la situazione e pensavamo che tutto fosse risolto dopo l’approvazione della legge. Invece la burocrazia si è messa di traverso, indicando il prezzo al metro quadro a ben 300 euro quale valore d’acquisto da parte dell’Ufficio Demanio del Veneto, poi per il difetto dell’indice di edificazione».

Riacquistare la propria casa non è mai stato così difficile perché le cifre richieste erano sempre comunque troppo alte e del resto l’iter, per quelle porzioni di abitazioni che richiedono nel demanio marittimo, non è ancora concluso. Speriamo che in tempi brevi, dopo la conferenza dei servizi, alla quale avevo partecipato l’anno scorso, venga trovata una via preferenziale per la sdemanializzazione».

Sono coinvolti nove immobili e chi ha diritto a risolvere la questione deve regolarizzazione la propria posizione e deve presentare istanza al Comune per entrare in pieno possesso della propria abitazione, prima che l’Agenzai delle Entrate torni a bussare alle loro porte.

Nella foto: l’ex assessore al demanio Marco Veronese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.