Ciclomotore contro bici elettrica, 67enne in prognosi riservata a Padova

Non è passata nemmeno una giornata dall’incidente mortale in cui ha perso la vita Riccardo Ranzato, che la cronaca ci racconta di un altro sinistro sulle strade cittadine che avrebbe potuto avere conseguenza piuttosto serie. Domenica, alle 13.20 a Sottomarina, all’incrocio tra via San Marco con Campo Cannoni, una bici elettrica. condotta da un 67enne di Chioggia, dipendente Veritas, si è scontrata, per ragioni che sono al vaglio della polizia locale, con un ciclomotore condotto da una giovane chioggiotta.

Ad avere la peggio l’uomo che cadendo dalla bici elettrica ha battuto la testa sull’asfalto. Una botta che ha reso necessario il ricovero, in prognosi riservata al reparto di chirurgia, del 67enne all’ospedale di Padova dove è stato operato alla testa per rimuovere una emorragia cerebrale.

La dinamica è, come detto, al vaglio della polizia locale che ha cercato di ricostruire la vicenda e, a tal proposito, la famiglia dell’uomo finito all’ospedale ricerca eventuali testimoni dell’incidente che potranno prendere contatti con lo studio legale dell’avvocato Angelo Merlin (Fondamenta Canal Lombardo 989, Chioggia, telefono 041 8222794, e-mail merlinangelo@gmail.com) che sta cercando di ricostruire, per conto della famiglia, l’esatta dinamica dell’incidente.

(Nella foto: il luogo dell’incidente)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.