Due nuovi casi di West Nile Virus nel territorio dell’Ulss 3 Serenissima

I sanitari dell’Ulss 3 Serenissima hanno registrato nella giornata odierna due nuovi casi di contagio da West Nile Virus nel territorio dell’Azienda sanitaria veneziana.

Dopoil paziente dell’area del Miranese ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale di Dolo, i due nuovi soggetti contagiati sono due pazienti: la prima è una signora dell’area del Distretto di Chioggia, di circa settant’anni, ricoverata precauzionalmente all’Ospedale di Rovigo e già dimessa; la seconda è una signora dell’area del Distretto di Dolo-Mirano, di circa ottant’anni, ricoverata nel reparto di Neurologia dell’Ospedale di Dolo.

Il Dipartimento di Prevenzione ha effettuato le necessarie segnalazioni, e ha messo in atto ogni verifica conseguente. In particolare ha verificato se il caso della signora del Distretto di Mirano-Dolo fosse territorialmente collegabile a quello del paziente della stessa area territoriale individuato ieri: le verifiche hanno escluso ogni collegamento.

“Parlavamo di casi attesi – ha sottolineato il Direttore del Dipartimento di Prevenzione, il dottor Vittorio Selle – già ieri, vista la presenza del virus nell’insetto portatore, e visto il verificarsi di altri casi nei territori circostanti nelle recenti settimane. Operiamo come ogni anno in collaborazione con le Amministrazioni civiche per l’azione di disinfestazione preventiva e per l’attivazione di tutte le buone pratiche che possono limitare la diffusione del vettore. Attraverso i Comuni si svolge anche un’azione capillare di allerta alla popolazione, perché collabori alle azioni di contrasto”. 

Nel sito dell’Ulss 3 Serenissima sono a disposizione, aggiornate, le informazioni all’utenza sulla malattia e sulle buone pratiche della prevenzione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.