Il 2021 di Silvia Zennaro

Silvia Zennaro, atleta di Chioggia, che ha partecipato alle ultime Olimpiadi di Tokyo 2020, ha voluto salutare l’anno che sta finendo con queste parole ed un video ricordo:

“È stato un anno iniziato con il botto… Covid a 6 mesi dalle Olimpiadi, 21 giorni asintomatica nel paradiso di Borgo Lianti, ma il non poter uscire in barca mi stava facendo uscire di testa (facevo tamponi a go go ma tutti positivi 😅). Ho sfruttato al meglio il tempo che mi rimaneva, ho dato anima e corpo, ho recuperato, proposta di matrimonio e sono partita (almeno serena che il Covid lo avevo già avuto). Olimpiadi, un tampone al giorno, io serena e tranquilla, nel magico mondo di Silvia, nonostante due giorni prima dall’inizio non riuscissi ad appoggiare il polpaccio per cinghiare per un’infiammazione cronica (adrenalina, antidolorifico, immersioni nell’acqua a 4°C e fisioterapista… ero pronta alla morte 🇮🇹). Sarei morta ma non mi sarei mai risparmiata o tirata indietro… e così è stato passo dopo passo sempre più su, fino al miraggio della medaglia a 5 punti… ci ho provato, dovevo vincere ma ho sbagliato, ho preso il rischio, ne valeva la pena! Grandissima prestazione, dopo le lacrime il sorriso… era andata bene oh, 7° posto (ci avrei messo la firma a priori)! Torno a casa e risolvo il mio dubbio dei giorni precedenti (accantonato con “ci penserò quando torno a casa”… cinica come non mai)… Opppsss sono incinta! Elia piange e si dilegua, mia mamma mi chiede chi è il padre e come sia possibile (25 giorni a Tokyo 😏… ma non sarebbe stato furbo per il Covid 😉)… “É sopravvissuta, non può che essere femmina e si chiamerà… Olimpia!”. Premi, vacanze, casa in ristrutturazione (non fatelo mai 🤦🏻‍♀️) non entro nel vestito (come si stringono le costole?)… dieta 😩, Matrimonio, Elia piange di nuovo (ha visto la Madonna, ah no sono io), viaggio di nozze, è una femmina (che fortuna!!), è una roccia, non da problemi (a parte i 1000 movimenti orari) e posso continuare con la palestra! Ho dimenticato qualcosa? Può essere! È stato un anno intenso direi, ho fatto tutto quello che si poteva fare, non ho rimpianti e non ho rimorsi perché ho vissuto ogni giornata a più del massimo! Mi sono state regalate nuove motivazioni e nuovi traguardi… costanza e determinazione non mi mancano (gli ormoni mi fanno un baffo), guardo al regalo che mi farà il 2022 ed al mio ritorno in barca, nel frattempo non demordo e ci do dentro in palestra! Auguro che tutti voi possiate vivere un anno almeno come quello che ho vissuto io, ricordate che senza dolore non c’è gioia e senza sacrificio non c’è successo, fa tutto parte del percorso non arrendetevi! Felice 2022 a tutti 😘❤️💥”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.