Il Delta blocca l’Union Clodiense, vetta più lontana

Il Delta Porto Tolle costringe sullo 0-0 l’Union Clodiense che vede allontanarsi la vetta del girone C di Serie D, con Trento e Manzanese ufficialmente in fuga. Un pareggio che, di fatto, non accontenta nessuno, visti soprattutto i risultati provenienti dagli altri campi. Partita equilibrata nella sostanza ma Union Clodiense che ha creato molte più occasioni da gol e Delta che, in almeno tre circostanze, se l’è cavata per il rotto della cuffia.

Giornata calda, quasi più estiva che primaverile al “Ballarin” di Chioggia, in palio più dei tre punti, perché stavolta il derby vale una bella fetta di ambizione nel proseguo del campionato. Nell’Union Clodiense mister Andreucci deve rinunciare agli squalificati Djuric ed Erman, centrocampisti di qualità e tanta sostanza. Così Cuomo emigra in mediana, ai suoi fianchi Trento ed il giovane Stalla. Dietro Pastorelli fa coppia centrale con capitan Ballarin, mentre davanti Madiotto gioca appena dietro Gioè e Melandri. 4-3-1-2 anche per il Delta del chioggiotto Pagan, anche se l’interessante Acquistapace è un fattore nella corsia di sinistra, opposto ad un Martino stranamente timido.

La cronaca, nel primo tempo, non offre molto. Un tiro in controbalzo di Pastorelli (11′) da una parte ed una rasoiata di Cicarevic deviata in corner (14′) dall’altra, sono le uniche due emozioni della prima parte di gara che si accende però poco prima dell’intervallo, al 2′ di recupero. Punizione di Stalla dalla sinistra, gira di testa Martino e palla che sbatte sotto la traversa e ricade sulla linea di porta, riprende Pastorelli che crossa per Gioè che, sempre di testa, scheggia di nuovo la traversa.

Doppio cambio per l’Union Clodiense in avvio di ripresa. Ndreca prende il posto dell’infortunato Melandri, Porcino rileva Stalla. Meglio i granata nel secondo tempo, ma il primo brivido lo procura Raimondi (7′) che calcia fuori dopo un ottimo scambio con Cicarevic. Risponde Ndreca (8′) che calcia debolmente dopo una bella iniziativa personale. Delta ancora pericoloso al 14′: cross di Pellielo e deviazione di Barone di poco fuori. Al 17 l’Union Clodiense sfiora di nuovo il vantaggio: corner di Porcino, colpo di testa perentorio di Gioè e Raimondi salva incredibilmente, sempre di testa, sulla linea. Tiro a giro di Nappello, al 34′, vola Mascolo e devia. Al 36′ Pastorelli di testa mette dentro, ma l’arbitro annulla giustamente per carica sul portiere. L’ultimo sussulto, al 45′, lo regala ancora però il Delta: Raimondi guadagna il fondo e serve l’accorrente Trajkovic che da buona posizione calcia malissimo. Finisce 0-0 e tutti infelici e scontenti.

(Nella foto Rasty: la traversa colpita da Martino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *