Il dramma di Cristian “Tocia”, stroncato da un malore a soli 44 anni

Si era sentito male giovedì sera, all’ora di cena, a casa sua, era svenuto e da allora non si era più ripreso. Cristiano, da tutti conosciuto come Cristian, Boscolo Cegion, 44 anni titolare della pizzeria “Da Tocia”, in viale San Marco a Sottomarina, non ce l’ha fatta ed è deceduto poco dopo le 15 all’ospedale di Chioggia, dove era stato ricoverato. La diagnosi, purtroppo, non aveva lasciato scampo sin dalle prime ore dopo il malore: emorragia cerebrale.

I sanitari del 118 erano intervenuti tempestivamente giovedì sera, chiamati dalla moglie di Cristian, Elena, ma la situazione era parsa subito molto disperata, tanto che era stato allertato l’ospedale di Mestre per un ricovero immediato. Visto però il quadro clinico, i sanitari di Mestre non hanno lasciato alcuna speranza, perché il paziente non era operabile al cervello e la situazione era alquanto compromessa, perché l’emorragia cerebrale aveva danneggiato irrimediabilmente il cervello.

Poco dopo le 15 l’inevitabile: Cristian Boscolo Cegion è morto. Il 44enne lascia la moglie Elena, la mamma Diana, rimasta vedova in giovane età, la sorella Tania, ma soprattutto due figlioletti molto piccoli: una bimba di 7 anni ed un bambino di appena 8 mesi.

La famiglia di Cristian è molto conosciuta in città proprio per la gestione dell’avviatissima pizzeria, che aveva fondato con il padre Giuliano, morto anch’egli prematuramente, poi portata avanti molto coraggiosamente proprio da Cristian. Sgomento e incredulità hanno pervaso la città per una morte così rapida quanto assurda.

(Nella foto: Cristian Boscolo Cegion, detto “Tocia”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.