Il ruolo del capitano

Essere capitano della squadra è il riferimento più importante nel gioco del calcio, anche in tutti gli altri sport. Solo il capitano può parlare con l’arbitro. Vi sono: il capitano e il vice capitano. Il capitano da consigli, da sostegno alla squadra, sia che in vantaggio e in svantaggio; il capitano incita la propria squadra.

Tra i grandi capitani della storia del calcio vogliamo ricordare Maradona e la mano di Dio, Paolo Maldini, che da piccolo iniziò con il Milan e terminò con la stessa squadra rossonera, Francesco Totti ed il suo amore per la Roma durata quasi tre decenni, Alex Del Piero e la sua storia d’amore con la Juve, Davide Astori il suo attaccamento per Firenze e per la Fiorentina.
Quello che si ricorderà poi, è il gesto di Simon Kjaer giocatore del Milan e capitano della Nazionale Danese che ha soccorso il suo compagno Christian Eriksen.
E’ il 43’minuto di Danimarca–Finlandia, partita del gruppo B di Euro 2020. Durante una rimessa a favore della Danimarca, nessuno lo tocca e Eriksen si accascia a terra, al che tutta la squadra accerchia il giocatore. Dopo il soccorso dei medici con il defibrillatore, vi è stato l’abbraccio e il conforto dato alla moglie di Eriksen da parte Kjaer.
In questo caso essere il capitano di una squadra di calcio è un gesto per la vita.

La redazione di Prometeo Soc Coop Sociale Onlus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *