La Guardia di Finanza sequestra a imprenditori e giocatori d’azzardo a Vicenza

Due operazioni della Guardia di Finanza di Vicenza hanno fatto scoprire 317 persone con il reddito di cittadinanza, che hanno causato allo Stato danni per quasi 2 milioni e 700 mila Euro.

In collaborazione con l’Inps, hanno individuato 19 casi di persone che ricevevano illecitamente il reddito di cittadinanza, quindi denunciati per indebita percezione e per aver dichiarato il falso, in totale devono 159 mila 997 mila euro. Tra questi il legale rappresentante di un’azienda, intestatario anche di due immobili, due titolari di ditte individuali residenti in insediamenti nomadi, scommettitori in giochi e un beneficiario che sta scontando una pena in carcere. Altre tre persone percepivano il reddito di cittadinanza senza dichiarare lo stato di restrizione personale di componenti dei rispettivi nuclei familiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *