La somministrazione vaccini dell’Istituto Oncologico Veneto nel weekend

Patrizia Bernini, Direttore Generale dell’Istituto Oncologico Veneto, ha comunicato sui canali social:

“1800. Questo è il numero con cui chiudiamo questo fine settimana di vaccinazioni anti-COVID allo IOV.
1.800 persone molto diverse tra loro, ma accomunate dall’essere nostri pazienti e dalla speranza che con l’impegno di tutti si possa uscire da questa pandemia il prima possibile grazie all’arma del vaccino.

Nella giornata di sabato sono state inoculate 1.002 seconde dosi: 798 pazienti vaccinati nella sede di Padova e 204 nella sede di Castelfranco Veneto.
Oggi, domenica 11 aprile, sono state somministrate 330 prime dosi e 468 seconde dosi nella sede di Padova per un totale dunque di 1.800 persone, che in questo fine settimana sono state accolte nelle due sedi dello IOV per la vaccinazione.
Con le seconde dosi somministrate questo fine settimana abbiamo altri 1.470 pazienti che hanno completato il ciclo vaccinale.

Dietro a questi numeri così importanti troviamo l’impegno, la disponibilità e la dedizione di tutti gli operatori sanitari, ma anche la grandissima collaborazione di pazienti e accompagnatori.
Attraverso infatti un importante impegno organizzativo, è stato possibile creare le “liste dei sostituti”: elenchi creati per poter sopperire alle eventuali assenze improvvise di pazienti già programmati che non possono presentarsi in sede vaccinale.

Un meccanismo questo creato per garantire di poter utilizzare tutte le dosi di vaccino a disposizione, un bene prezioso che non deve essere sprecato. Questo meccanismo, grazie come detto alla disponibilità dei pazienti “in riserva” e dei loro accompagnatori, che avvisati con breve anticipo si recano allo IOV per ricevere la prima dose in sostituzione di chi non ha potuto, consente di portare avanti la campagna vaccinale con efficienza. Grazie a tutti!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *