L’ex colonia Turati diventa una residenza per anziani

Amministrazione Ferro ultimo atto. Nell’ultimo Consiglio Comunale della giunta attualmente in carica è stata approvata la proposta di partenariato pubblico-privato che prevede la concessione della ex colonia Turati, a Sottomarina, alla società Altinia di Padova che la trasformerà, dopo una ristrutturazione ed un ampliamento in una residenza per anziani. La delibera del Consiglio Comunale, con i soli dieci voti favorevoli della maggioranza a 5 Stelle ha approvato anche l’istruttoria finale, con la dichiarazione di fattibilità e l’interesse pubblico, che rientra nella programmazione triennale delle opere pubbliche 2021-2023.

“Trova così destinazione – commenta il vicesindaco e assessore al patrimonio, Marco Veronese – un immobile che versava da anni in stato di degrado, con i lavori fermati nel 2008 dall’allora giunta di centrodestra guidata da Romano Tiozzo, nonostante l’opera fosse ormai completata per il 90% ed una spesa già sostenuta di 3 milioni e mezzo di euro, oramai non più recuperabili a causa dei ripetuti atti vandalici e furti. La colonia fu inserita nel 2010 nel piano delle alienazioni e dopo dieci anni, non è arrivata nessuna offerta concreta per il suo recupero e nel frattempo vi hanno trovato rifugio parecchi sbandati, l’unica offerta arrivata è quella di Altinia”.

La nuova Rsa metterà a disposizione 90 posti letto assegnati dalla Regione e comporterà per il privato un investimento pari a 9 milioni di euro e trasformerà l’area con nuovi parcheggi e spazi verdi. Il vicesindaco vuole rassicura il personale dell’Ipab che temeva la concorrenza tra le due case di riposo. “Molti anziani – spiega Veronese – sono costretti a rivolgersi fuori città, come pure gli infermieri e gli operatori sociosanitari che potrebbero invece tornare a lavorare a Chioggia. Con l’Ipab vogliamo un dialogo aperto, visto che non prevediamo alcun ridimensionamento e c’è spazio per entrambe le realtà“.

(Nella foto: l’ex colonia Turati)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.