L’Union Clodiense vince i playoff, il presidente Bielo non chiude al ripescaggio

L’Union Clodiense pareggia in casa contro l’Adriese, al termine dei tempi supplementari e vince dunque i playff del girone C di Serie D per il miglior piazzamento in campionato rispetto ai polesani. Ma la notizia del giorno riguarda la possibilità o meno di un eventuale ripescaggio tra i professionisti, alla quale stavolta il presidente Ivano Boscolo Bielo non chiude affatto la porta. Anzi. Al termine della gara con l’Adriese, infatti, Bielo ha confidato che se vi sarà la possibilità di un ripescaggio la società ci penserà seriamente. Un cambio di strategia notevole rispetto alle settimane scorsa quando invece aveva chiuso alla possibilità di ripescaggio, in quanto avrebbe preferito vincere il campionato sul campo.

Per quanto riguarda, invece, la sfida contro l’Adriese, l’Union Clodiense era partita decisamente meglio rispetto agli avversari, salvo poi cedere il passo agli ospiti nella ripresa, salvandosi in alcuni occasioni per la bravura del portiere Passador e di tutta la retroguardia lagunare sul forcing dei polesani, che hanno avuto l’occasione migliore per andare in vantaggio con Montin ad una manciata di minuti dal termine.

Per decretare la vincente dei playoff del girone ci sono voluti così i tempi supplementari. E nell’extra time gli uomini di Andreucci hanno fatto vedere le cose migliori, tanto da andare in vantaggio all’11’ del primo tempo supplementare con Calabrese, lesto a sfruttare un assist di Casarotto. Gioia e tranquillità durati però poco, fino a quando cioè all’8′ del secondo tempo supplementare Rosso in tuffo di testa non ristabiliva la parità tra le due squadre. Poi però non è più successo nulla ed anzi è stata l’Union a sfiorare il nuovo vantaggio con Issa che nel finale ha colpito la traversa. E’ finita 1-1 l’ultima partita della stagione e stavolta a fare festa sono stati i ragazzi di Andreucci.

(Nella foto: il tecnico Andreucci ed il presidente Bielo circondati dai componenti dello staff tecnico)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.