“Mi Candido Sindaco”

Mi candido sindaco. Darò in gestione ogni parco pubblico ad ogni associazione o cooperativa del territorio, che possano gestirlo in qualsiasi modo loro più aggrada. Saranno loro i responsabili, e non un “apro e chiudo” in base al meteo.

Mi candido sindaco. Darò immediatamente l’Arena Duse in gestione ad associazioni giovani, tipo Greenbei, con l’accordo di creare un circolo culturale a 360′ per i giovani: cinema, spettacolo, arte e tanta fantasia.

Mi candido sindaco. Agevolazioni a chi parcheggia nelle zone esterne a Sottomarina e Chioggia, con navetta bus dal Clodì e da Valli di Chioggia per snellire il traffico interno.

Mi candido sindaco. Una commissione di promozione cittadina di belle notizie dal territorio, con un riconoscimento mensile per il gesto più significativo.

Mi candido sindaco. E cercherei di non farmi inghiottire dalle lobby e dai giochi di potere che avvengono, dando importanza a Chioggia. L’importanza che merita.

Mi candido sindaco di Chioggia, o forse no. Spero solo che chi si candiderà ami questa città e non la poltrona su cui si siederà. Augurandomi solo siano programmi di promozione locale, di inclusione e non un copia incolla dettato da giochi di potere.

Ma sognare fa parte dell’uomo, ed in tre parole tutti oggi possiamo dire: Mi Candido Sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *