Montanariello: Hospice Chioggia, non bastano le rassicurazioni della Regione

L’assessore regionale alla sanità, Manuela Lanzarin, ha rassicurato che l’attivazione della struttura di hospice a Chioggia, con cinque posti letto, ha subito dei ritardi ma verrà fatta quanto prima. Rassicurazioni che però non convincono il consigliere regionale del Partito Democratico, Jonatan Montanariello, che chiede un impegno maggiore per la realizzazione dell’attività di hospice.

“Fanno piacere le rassicurazioni dell’assessore Lanzarin sull’hospice di Chioggia – spiega Montanariello – ma la programmazione deve essere rispettata. Se ancora non è stato realizzato non è solo colpa della pandemia e ci auguriamo che la promessa strappata in aula lunedì, venga rispettata e anche per questo ho deciso di non ritirare l’emendamento”. Il consigliere del Partito Democratico si è così espresso a proposito della bocciatura, all’interno del Collegato, della proposta di un contributo straordinario di 500 mila euro per l’attivazione della struttura sanitaria intermedia all’interno del Comune di Chioggia, con cinque posti letto.

“È un tassello importante, atteso da tanto tempo – conclude Montanariello – e in un territorio più isolato di altri dal punto di vista infrastrutturale. Alla Regione chiediamo soltanto di fare quanto è già stato programmato. L’assessore ha detto che non ci sono problemi economico-finanziari e che i ritardi sono imputabili esclusivamente alla pandemia. Non siamo d’accordo, ma ne prendiamo atto: l’importante è che finalmente si sblocchi questa impasse e la promessa venga rispettata”.

(Nella foto: Jonatan Montanariello)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.