Montanariello: L’aumento dei canoni demaniali serva per i ripascimenti

“L’aumento dei canoni demaniali sia utilizzato anche per i ripascimenti a scopo turistico”. A chiederlo sono i consiglieri regionali del Partito Democratico Jonatan Montanariello, vicepresidente della commissione Ambiente e Urbanistica, e Francesca Zottis, vicepresidente del Consiglio Regionale, in vista dell’incontro di giovedì tra la Conferenza dei sindaci per il litorale e le associazioni di categoria.

I consiglieri dem auspicano che le maggiori entrate legate all’aumento dei canoni demaniali debbano rimanere nel territorio, per la difesa delle coste dall’erosione, fenomeno purtroppo sempre più frequente negli ultimi anni con l’aumento delle mareggiate e vengano poi incrementati i ripascimenti, laddove ve ne sia la necessità.

“Come abbiamo sottolineato più volte – spiegano Montanariello e la Zottis -, anche presentando emendamenti in sede di bilancio, le attuali modalità di ripascimento e manutenzione delle spiagge sono parziali e non risolutive. C’è bisogno di maggiori fondi per il litorale, viste le crescenti difficoltà per gli operatori balneari, legate anche ai cambiamenti climatici: c’è chi aveva 10 file di ombrelloni e oggi se ne trova soltanto tre a causa dell’erosione costiera. Le risorse regionali sono insufficienti, perciò ben venga un moderato aumento dei canoni a patto che quei soldi però vengano realmente utilizzati per il territorio. Ad oggi il ripascimento anti erosione viene effettuato per finalità ambientali, ma va esteso anche dove non ci sono delle dune da proteggere. Per gli operatori turistici la situazione continua a peggiorare di anno in anno: senza interventi più incisivi, e continuati nel tempo, mettiamo a serio rischio un comparto fondamentale per la nostra regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.