Musicando e poetando

di Cristina Pappalardo – Rari sono gli istanti che restano impressi nella mente. Uno di questi è stato sicuramente la gradevole intervista sabato 8 Maggio con le amiche e colleghe Micaela Tiozzo e Antonella Zane. Micaela è docente di scuola secondaria di I° grado a Chioggia e insegna musica, mentre Antonella, è docente di lingua e cultura spagnola presso un istituto superiore di Mestre. Entrambe accomunate dalla medesima passione: insegnare. Entrambe mosse da quella oramai rara dote che è fondamentale quando si è insegnanti ovvero quella di votarsi per gli altri e donare tutto il proprio bagaglio culturale in nome di un fine ultimo più grande. Bravissime docenti, ma soprattutto donne intimamente innamorate della musica e della scrittura.

Quando l’eleganza del pentagramma incontra il ritmo della musica spagnola e la dolcezza di un motivetto si traduce in segno poetico ecco che la solitudine, la distanza col prossimo e lo sconforto che sempre nella vita incombono, scompaiono improvvisamente. Note e parole si mescolano in un connubio sensuale ed estremamente elettrizzante. Ecco come la musica per Micaela diventa ricerca del senso di vivere, ricerca del sé e del proprio ruolo nel mondo, rigore e disciplina o pulsione creativa senza freni. Ecco come per Antonella l’incontro con la lingua spagnola all’università si è tradotto in un’esperienza estatica, in panismo arcaico, in compendio emozionale. Ogni frequenza va captata in musica secondo la prof.ssa Tiozzo. Ogni lettura, ogni esperienza, ogni sogno, diventa fonte inesauribile d’ispirazione per la prof.ssa Zane che oltre ad essere un’amatissima docente delle superiori è anche poetessa emergente.

Questo incontro è stato per me una piacevole sorpresa, un incrocio di diverse anime che hanno vibrato all’unisono. Talvolta le cose non capitano a caso. Ecco allora che la rubrica “A tu per tu con Cristina” ha riscoperto due grandi DONNE, due madri, due educatrici, due esempi da seguire. Chioggia per Micaela e Mestre per Antonella sono state “travolte” da sinestesie poetico-musicali. Antonella Zane ha già pubblicato dei componimenti poetici in una raccolta intitolata Incroci Diversi edita dalla Youcanprint che ben si presta a diventare un libro didattico da utilizzare per progetti di scrittura creativa e di traduzione per la scuola secondaria di I e di II grado. Micaela ha all’attivo numerose e illustrissime collaborazioni teatrali anche con Marinelli e musicali in qualità di direttore di palcoscenico, maestro e accompagnatore di cantanti lirici. Collabora attivamente con il gruppo Très Bien e con il pittore locale Sandro Varagnolo.

Se è vero che nella vita si tenta di lasciare un segno per le generazioni future affinché possano aprire il loro cuore e la loro mente allo studio, senza dubbio, bisogna ringraziare queste due docenti per averci fatto amare quello che insegnano e per averci contagiato con la loro inesauribile sete di sapere.

Cristina Pappalardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *