Porcino-gol e l’Union Clodiense torna a volare

E’ bastato un gol di Porcino, a metà del primo tempo, per consentire all’Union Clodiense di battere, seppur a fatica, il coriaceo Cartigliano. Granata che, dunque, tornano alla vittoria dopo due partite e rimangono agganciati al treno delle migliori di un campionato che virtualmente ha chiuso il girone di andata, ma che invece ha ancora una montagna di gare da recuperare.

Si diceva delle difficoltà incontrate dalla squadra di Andreucci contro il Cartigliano di Alessandro Ferronato. Una partita dura, sporca, non di alta qualità sotto il profilo tecnico, vinta dai granata grazie ad una giocata scaturita da un calcio da fermo, un corner nella circostanza, ma che ha dimostrato anche la propensione alla sofferenza di una squadra che è ancora alla ricerca del nuovo Ferretti, dopo la partenza dell’argentino.

Contro il Cartigliano, Andreucci ripropone Biolcati nel ruolo di terzino sinistro e Seno difensore centrale al fianco di capitan Ballarin. In mediana, fuori ancora Djuric, tocca a Valentini, con il supporto di Porcino e di un Erman che ormai è più di un veterano, coordinare il traffico in mezzo al campo. Davanti Nappello gioca dietro le punte Madiotto e Melandri, con Ndreca che parte dalla panchina. Il Cartigliano, invece, punta sul 3-4-3 con gli ex Pregnolato e Pelizzer subito in campo.

La cronaca si apre con un tiro centrale di Barzon, al 6′, bloccato da Amatori che poi ferma (9′) un stoccata dalla lunghissima distanza di Pelizzer. L’equilibrio si rompe quando l’Union Clodiense trova il bando della matassa. Al 27′ Fuga di Martino sulla destra, parla per l’accorrente per Nappello che calcia ma non inquadra la porta. Passa un minuto e l’Union va in vantaggio: corner di Nappello, anticipo di testa di Porcino sul primo palo e palla nel sacco. Il Cartigliano reagisce in maniera veemente ma produce solamente mischie sempre sventate dai difensori lagunari.

Nella ripresa Ferronato manda in campo Affolati al posto di Romagna ed il Cartigliano prova a cingere d’assedio l’Union Clodiense che fatica ad uscire dalla propria metà campo, anche se non ci sono vere e proprie occasioni da gol. un tiro cross che mette in difficoltà Amatori ed una punizione di Murataj respinta con i pugni sono le uniche due situazioni pericolose nella ripresa. Andreucci si gioca anche la carta Ndreca che, al 34′, si inventa un destro al volo troppo pulito e quindi troppo centrale. Al 41′ sempre Ndreca, in versione assist, crossa per Gioé, al rientro, con palla colpita di testa ma fuori non di molto. Così dopo cinque minuti l’arbitro fischia la fine e regala la vittoria all’Union Clodiense.

(Nella foto: il gol di Porcino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *