Tir in fiamme, bovini in strada ma salvi

Romea bloccata per tutta la notte, all’altezza del cavalcavia del Clodì per un incendio che si è sviluppato in un autotreno che trasportava bestiame. Erano circa le due e mezza di notte quando, a causa di un problema tecnico, i freni si sono surriscaldati al punto da innescare un incendio.

L’autista si è accorto del fumo che usciva dal rimorchio e così ha fermato il mezzo pesante sulla rampa del cavalcavia e, dopo essere sceso dalla cabina, ha aperto il portellone posteriore e fatto scendere i 38 bovini, tra manzi e vitelli, che si trovavano all’interno e che rischiavano di finire carbonizzati.

Nel frattempo un altro tir, per prestare soccorso, è stato messo di traverso in modo da sbarrare la strada ed evitare che altri veicoli sopraggiungessero pericolosamente, ma anche evitare che i bovini si disperdessero visto che una quindicina di questi già si erano allontanati di circa 300 metri dal luogo dell’incendio.

Il camionista del tir in fiamme ha quindi cercato di spegnere le fiamme con gli estintori in dotazione, ma una volta capito che l’impresa era impossibile, ha chiamato i vigili del fuoco che sono arrivati sul posto assieme ad una volante della polizia. In pochi minuti i pompieri hanno spento la fiamme, ma il rimorchio è andato comunque perduto, mentre la polizia ha fatto deviare il traffico verso la rotonda del Clodiì.

La strada è stata riaperta, dopo la pulizia di Anas, solamente alle otto di mattina. Tutti salvi, per fortuna, i bovini.

(Nella foto: il cavalcavia bloccato in una foto pubblicata da Tutta la Romea Minuto per Minuto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *