Tornata la cabina stampa allo stadio “Ballarin”

E’ ritornata finalmente al suo posto la cabina stampa che era stata divelta da una tromba d’aria che si era abbattuta sullo stadio più di un anno fa. Il nuovo manufatto, leggermente più grande del precedente, è stato posizionato sui gradoni della tribuna centrale e può ospitare almeno cinque giornalisti, che potranno così lavorare in maniera sicuramente degna per la categoria.

L’intervento è stato reso possibile grazie alla caparbietà del presidente dell’Union Clodiense, Ivano Boscolo Bielo che, di comune accordo con l’amministrazione comunale, ha impresso una accelerazione decisiva affinché si potesse finalmente ricollocare quella postazione stampa letteralmente distrutta dalla tromba d’aria.

Nelle prossime ore verranno conclusi i lavori all’interno, con la postazione speaker, il quadro elettrico e la mensola per dare modo ai giornalisti di prendere appunti e di appoggiare i computer.

Si tratta comunque di un altro piccolo step nella ristrutturazione di un impianto che dimostra tutti i suoi limiti dovuti alla vetustà. Così, dopo la curva nord per gli ospiti, l’impermeabilizzazioni dei gradoni della tribuna contro le infiltrazioni d’acqua, ecco la cabina stampa. A quanto pare si sta ragionando sull’impianto di illuminazione che non funziona più da parecchi anni. Tra gli altri interventi urgenti la ristrutturazione della curva sud, la sistemazione della tettoia della gradinata est e, soprattutto, l’installazione dei seggiolini e la copertura della tribuna centrale.

Uno stadio “Ballarin” che deve rifarsi il look per potersi eventualmente farsi trovare pronto per una promozione in Serie C, che richiederà poi altri interventi adeguati alla categoria.

(Nella foto: la nuova cabina stampa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.