Un anno di Greenbei: Auguri

Erano alla Diga di Sottomarina a fare una passeggiata circa un anno fa’. Presi dallo sconforto delle restrizioni, ma soprattutto nel vedere una città come Chioggia, riempita di immondizia, si sono rimboccati le maniche ed hanno iniziato la loro prima raccolta di tutto ciò che era riciclabile o da portare negli adeguati bidoni.

I promotori di Greenbei

Mese dopo mese questa onda, iniziata da questi sei ragazzi giovani di Chioggia, ha preso sempre più piede con altre numerose iniziative ed altrettante collaborazioni con associazioni del territorio, Comune di Chioggia ed il Mercato Ittico, perfino promuovendo un maglietta “Greenbei”.

Maglietta dei Greenbei

Non si sono mai arresi, anche quando il tempo non fu clemente con loro. Ma ogni qualvolta si recavano o nel mare o nella laguna o in spiaggia, la loro raccolta di immondizia è sempre stata “sostanziosa”. Dai venti ai quaranta sacchi a raccolta, da ritrovamenti di reperti alquanto storici a pezzi di nave. Ogni raccolta hanno partecipato numerosi altri giovani dal territorio, o dalle zone vicine, tanti anche coloro che passeggiando in riva al mare hanno iniziato la raccolta con i Greenbei.

Raccolta n. 17 dei Greenbei

Come nel loro stile, i sei ragazzi hanno voluto festeggiare “il loro compleanno” con una raccolta, svoltasi sabato 27 Novembre nella spiaggia di Sottomarina. Il loro commento nei social è stato:

1 anno di Green Bei 🎂 Grazie a tutti quelli che ci hanno raggiunto al mare ieri mattina. Come al solito, parecchia plastica, parecchio degrado. Grazie anche ai genitori che hanno accompagnato i loro bimbi, che bello sapere che ci si prende cura del futuro. 🌸Siamo stati felici anche di vedere che non solo ai locali interessa la pulizia della nostra spiaggia. 👕In post raccolta abbiamo sperimentato uno scambio di vestiti di seconda mano, accompagnato da vin brulé, tisana e biscotti. 🎄 Vi terremo aggiornati sulle associazioni a cui verrano devoluti i vestiti che non sono stati presi da nessuno.”

Quindi, Auguri Greenbei , un esempio per molti giovani di Chioggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.