Union Clodiense spenta e sbranata dalla Luparense

Dopo due vittorie consecutive l’Union Clodiense torna a registrare un nuovo stop sul campo della Luparense, nel recupero della 12^ giornata di campionato. Si gioca male dunque il primo dei due jolly la squadra granata che incassa una sconfitta che fa ancora più male se si pensa alla contemporanea vittoria del Trento che prova la fuga in testa al campionato.

Come ha ammesso lucidamente a fine partita il tecnico Antonio Andreucci, la compagine lagunare ha sbagliato l’approccio alla gara, subendo un gol evitabilissimo dopo appena 3′ di gioco, senza poi sapere più costruire situazioni da rete interessanti per avvicinare quel pareggio che sarebbe stato almeno il risultato minimo accettabile.

Nella rotazione dei titolari, visti gli incontri così ravvicinati, stavolta sono Cuomo, Seno, Stalla, Melandri ed Erman a finire in panchina, mentre per la prima volta giocano insieme in attacco Ndreca e Gioé. Nappello e Madiotto sono invece out. Nella Luparense a comandare il centrocampo c’è l’ex Baccolo che si destreggia bene nella mediana. Nemmeno il tempo di assestare le marcature e la Luparense passa immediatamente in vantaggio: Venitucci lascia sul posto Pastorelli e mette al centro un pallone che taglia tutta l’area di rigore e trova nel secondo palo l’accorrente Florian che spinge in porta. L’Union accusa il colpo, ma la reazione tarda ad arrivare e così si va sul riposo con i rossoblù padovani in vantaggio meritatamente.

Dopo l’intervallo Andreucci prova ad inserire forze fresche nel tentativo di dare una scossa alla squadra che, tutto sommato, gioca meglio rispetto al primo tempo ma non riesce a mettere in apprensione il portiere Bacchin. Vince la Luparense 1-0 e Union Clodiense subito chiamata alla riscossa domenica sul campo del Chions.

(Nella foto: Martino in azione contro la Luparense)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *