Woodland, il nuovo album dei John See A Day

È appena uscito per La Grande V Records WOODLAND il nuovo album del gruppo clodiense (ma la band preferisce il più schietto chioggiotto) JOHN SEE A DAY. Già dal titolo si capisce a chi il disco è dedicato: nella notte del 13 dicembre del 2014 infatti il chitarrista della band Andrea “Mr. Wood” Boscolo Palo muore in un incidente d’auto.

«Era un nostro fratello, la sua scomparsa improvvisa ha rimesso tutto in discussione, il desiderio iniziale era quello di chiudere tutto – dice il cantante e frontman, Daniele Nordio Tina per tutti solo El Giovanelo – ma avevamo un debito nei suoi confronti, molte delle canzoni erano state scritte assieme a lui in sala prove, con questo disco lo sentiamo ancora più vicino».

La copertina del nuovo album dei John See A Day
La copertina del nuovo album dei John See A Day

WOODLAND è un atto d’amore per un fradeo che non c’è più ma è anche un disco al cento per cento JOHN SEE A DAY: pazzo, divertente e rock and roll, proprio come sarebbe piaciuto a Mr. Wood.

«Il nuovo album è decisamente più rock del precedente Te speto fuora – sottolinea Tiziano Boscolo Bomba detto Mr T Bomb, batterista e fondatore (assieme a El Giovanelo) della band – nonostante tutto le tematiche dei testi siano molto legate al nostro territorio, parlano anche di problemi di tutti i giorni… mai banali o retorici! Decisamente Ciosa style!».

L’album si declina in dieci brani, la gran parte cantante in dialetto clodiense su un classic rock che fa venir voglia di fare festa. Canzoni che raccontano la vita e i problemi quotidiani, con un piglio ironico, a volte perfino surreale. Qualche esempio? Sotomergibile parla di un futuristico “mezzo subacqueo in difesa dei caparozzolanti abusivi, ma non inquinante”, seguito ideale della hit popolare El Giovanelo Capo del Batelo, oppure Ganjaman è il ritratto di un “Super eroe chioggiotto che risolve i problemi della gente in maniera rilassante”. Il disco si chiude con due pezzi dedicati espressamente ad Andrea, Ciao Wood, e Daghe gas, primo singolo estratto l’estate scorsa che racconta come “non si viva una volta sola ma tutti i giorni”.

WOODLAND è stato registrato allo studio No Shoes di Arino, Venezia, da Stefano Pivato.

I John See A Day
I John See A Day

La band dei JOHN SEE A DAY è attiva dal 2009 e, dopo il primo disco autoprodotto omonimo, ha suonato in decine di concerti in tutto il Veneto. Il cambio di rotta l’ha dato però il nuovo album TE SPETO FUORA (2014), pubblicato per La Grande V Records. Il singoloTe Speto Fuora è diventato un fenomeno web con oltre 175mila visualizzazionisolamente nel canale ufficiale. Nello stesso anno sono protagonisti di una puntata della trasmissione cult televisiva Unti e bisunti di Chef Rubio. Nel dicembre scompare in un incidente automobilistico il chitarrista Andrea “Mr. Wood” Boscolo Palo. Dopo mesi di indecisione se chiudere o meno il progetto musicale, i JSAD decidono di stringersi attorno alla musica e al ricordo dell’amico portando a termine Woodland (2016) e tornando in tour.

Oggi i JOHN SEE A DAY sono Daniele Nordio Tina detto El Giovanelo alla voce e chitarre, Tiziano Boscolo Bomba detto Mr T Bomb alla batteria, Nico Boscolo Zemello detto Goemon Ishikawa XIII al basso e Marco Nichil detto Mr Nikel Cromo Molibdeno alle chitarre.

WOODLAND – JOHN SEE A DAY

1 – SOTOMERGIBILE

«Mezzo subacqueo in difesa dei caparozzolanti abusivi, non inquinante…».

2 – VUOSTU SKETCH  

«Parodia sulla pubblicità farlocca pacco ingannevole».

3 – AL KRIMINE

«Canzone rivoluzionaria contro lobby politiche, economiche e banche. Il momento è arrivato: go!».

4 – MOROTO IKOYONI

«Quando i buoni si incazzano… Si salvi chi può».

5 – CURO SEPE & CANESTREI

«Canzone scritta dal signor Verigola negli anni Sessanta. Racconta il duro lavoro del pescatore. Noi l’abbiamo solo attualizzata nella musica».

6 – BEVARO’

«Canzone del popolo. La gente comune si racconta e denuncia la situazione nel bel mezzo di questa crisi che tutti stiamo vivendo».

7 – GANJAMAN

«Super Eroe Chioggiotto che risolve i problemi della gente in maniera rilassante… Viva Ganjaman!».

8 – SQUIRTING

«X X X».

9 – CIAO WOOD

«Dedicata al nostro amico scomparso Wood: “Ancora una volta faremo un gesto che faccia clamore”».

10 – DAGHE GAS

«Non si vive una volta sola, ma tutti i giorni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *